Eccoci con Windows 11 … e il mio Windows 10 ?

Dopo aggiornamenti su aggiornamenti, alcuni estremamente invasivi e pesanti, Microsoft si è decisa ad introdurre Windows 11 (ottobre 2021), il suo nuovo sistema operativo. Oltre alle numerose modifiche “dietro le quinte”, le novità che si mostrano evidenti risiedono nell’interfaccia grafica con nuove icone, nuovi menu e barra delle applicazioni rinnovata. Vecchie funzionalità di Windows 10 sono scomparse (es. Internet Explorer ora sostituito da “Edge”, l’assistente vocale Cortana non più installato di default, etc.) lasciando il posto a nuove caratteristiche: passaggio tra desktop, aggiornamenti più rapidi, e altro ancora. Al momento il passaggio a Windows 11 è gratuito e avviene come forma di “aggiornamento”. Seleziona il pulsante Start e vai a Impostazioni > Aggiornamento e sicurezza > Windows update.

Se abbiamo il PC non troppo “performante” e quindi non ha i requisiti minimi per supportare Windows 11 potremo continuare ad usare Windows 10 che sicuramente ci accompagnerà fino a tutto il 2024. Ovviamente è importante proseguire negli aggiornamenti proposti dal sistema. In ultimo: Windows 11 si stacca notevolmente dal passato, è semplice ed accattivante. A misura di utente senza inutili orpelli ma finalizzato alla produttività. Non potevano mancare nemmeno le novità relative al mondo dei videogiochi, in particolare pensate per estendere ed ampliare l’ecosistema Xbox. Su Windows 11 arrivano infatti le API pensate per le console Microsoft. Presto arriveranno anche numerose applicazioni Android che funzioneranno direttamente su Windows per poter ampliare la libreria software disponibile. Microsoft Teams invece è stato integrato direttamente nel sistema operativo per poter seguire le conferenze, riunioni o semplicemente poter videochiamare chiunque senza dover installare altri programmi.

Hai trovato utile questo articolo? Valutalo
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *